I REGGINI RACCONTANO REGGIO CALABRIA

itReggioCalabria

TRADIZIONI USI E COSTUMI

Paleariza: alla scoperta della Calabria greca

Scuola Di Comunità Eventi Culturale Del Paleariza

Dopo gli eventi di agosto, il Paleariza organizza una serie di momenti culturali ed escursioni all’interno dell’area grecanica. Dal 23 al 30 settembre, tante occasioni da non perdere per riscoprire luoghi incantati e “contaminati” da antiche culture e tradizioni.

Paleariza Copertina

Paleariza, un evento radicato sul territorio

Paleariza, che in greco antico di Calabria vuol dire Antica Radice, è un festival musico-culturale che ogni anno si svolge nei luoghi dell’area grecanica di Reggio Calabria. Un festival nato nel 1997, ormai consolidato e radicato sul territorio, che rappresenta un biglietto da visita patinato per l’intera zona e per le sue peculiarità etno-turistiche. Una kermesse che già dal nome si lega perfettamente con il territorio e le tipicità dell’area ellenofona e con l’Aspromonte.

Locandina Degli Eventi Di Settembre Del Paleariza

Nelle sue date ha sempre toccato i paesi più caratteristici dell’area grecanica: Africo, Bagaladi, Bova, Bova Marina, Brancaleone, Condofuri, Gallicianò, Amendolea, Melito di Porto Salvo, Pentedattilo, Palizzi, Staiti, Roghudi. L’intento è creare uno scambio, un incontro, tra i contesti locali e le realtà globali. Ciò, con il risultato di definire una commistura fertile e duratura tra le diverse realtà che vengono in contatto, favorendo la creazione di un sistema culturale solido. Durante il Paleariza tutto il territorio è coinvolto, aprendo le porte dei propri tesori e ospitando calorosamente i visitatori.

Paleariza, non solo musica

Il Festival si svolge con la partecipazione del Parco Culturale della Calabria Greca, che è nato per promuovere la cultura e la creatività delle comunità, nonché, offrire a cittadini nuove prospettive, idee e visioni. Grazie a questa lungimiranza sono nati spazi culturali, laboratori e progetti, che hanno permesso al Paleariza di confluire in questo grande contenitore con i suoi eventi culturali. Nel mese di agosto, diversi sono stati i momenti musicali, svoltisi nell’area grecanica.

Visita Guidata Del Borgo Di Pentedattilo Organizzato Dal Paleariza

Per il mese di settembre, invece, il festival propone in collaborazione con enti e istituzioni, una serie di incontri ed escursioni, per conoscere e valorizzare i territori. Conoscere e vivere la Calabria Greca – percorsi di partecipazione per una nuova cittadinanza culturale, questo il nome della manifestazione. L’iniziativa è strutturata in cinque momenti, molto interessanti, composti da workshop, laboratori, racconti, scambi ed escursioni. Eventi che prevedono, vista l’emergenza pandemica in corso, un numero massimo di partecipanti e la prenotazione obbligatoria.

La Scuola di Comunità

Si parte il 23 settembre con una Scuola Civica di Comunità per Riabitare i Borghi della Calabria Greca – per il ritorno nei borghi dell’identità e della memoria. La Scuola propone una serie di workshop online realizzata in collaborazione con le università della regione e le associazioni culturali. Realtà da sempre impegnate sui temi inerenti il contrasto dello spopolamento delle aree interne, dei centri della Calabria greca in particolare. Infine, il 30 settembre, le ‘lezioni’ della scuola termineranno con un seminario cui parteciperanno rappresentanti istituzionali ed esperti.

Paleariza Narrazione

Per il 27 e il 28 settembre sono in programma due incontri che raccontano le comunità, veri e propri storytelling. Il primo legato alla narrazione del territorio dell’area grecanica, con temi connessi al Ritorno, alla Restanza, e ai Nuovi Abitanti culturali temporanei. Uno sguardo attento alle dinamiche degli spostamenti e delle permanenze nei luoghi. L’altro seminario, invece, è collegato alle prospettive che i giovani hanno o potrebbero avere restando e vivendo i luoghi ellenofoni.

Laboratori, seminari, workshop ed escursioni

La conoscenza diretta dei luoghi è garantita nell’ambito degli Itinerari naturalistici culturali ed enogastronomici della Calabria greca. Una serie di escursioni tra il 26 e il 27 settembre nei centri più interessanti e caratteristici dell’area grecanica. Tra questi: Bova, Palizzi, Pentedattilo, Gallicianò. Diversi per morfologia ma rappresentativi della cultura greca e del territorio forte dell’Aspromonte.

Itinerari Etno Culturali Al Paleariza

E, ancora, sono stati pensati laboratori di artigianato artistico. Un’attività che vede la partecipazione di ricercatori, antropologi, cittadini, artigiani, creativi, designer. A chiudere le attività del Paleariza e gli eventi settembrini, il concerto racconto di Nando Brusco. Il 30 settembre a Bova, Brusco farà rivivere canti cunti e filastrocche accompagnate dal tamburo e dalla sua voce narrante.

Tutte le informazioni dei singoli eventi si possono trovare sul sito del Paleariza o sulla pagina Facebook

(Foto Facebook Paleariza)

Paleariza: alla scoperta della Calabria greca ultima modifica: 2020-09-23T08:49:08+02:00 da Gianna Maione
To Top