CHIESE

Il Duomo di Gerace: autentico bene architettonico

Gerace Cattedrale

Gerace, uno dei più bei borghi medievali d’Italia, conserva gelosamente al suo interno dei beni architettonici di grande spessore. Come non notare l’imponenza della sua Cattedrale? Tra arte e storia, la struttura diventa parte integrante del patrimonio di Reggio Calabria e motivo di orgoglio per i suoi abitanti. Soggetta ad alluvioni e terremoti, non è mai andata completamente distrutta, ma è sempre rinata in tutto il suo splendore con conseguenti restauri che l’hanno resa ancora più elegante, sia all’interno che all’esterno. Scopriamo tutto sulla sua storia e le sue opere d’arte.

Duomo di Gerace: eredità bizantino-normanna

A passeggio per le strade in pietra di Gerace è impossibile non essere colpiti dal suo grande e possente Duomo. Già al primo sguardo sono evidenti le linee bizantine che si fondono perfettamente con quelle normanne, regalandole uno stile assolutamente unico e inimitabile. Il Duomo di Gerace, o Cattedrale di Santa Maria Assunta di Gerace, ha saputo conservare nel tempo i suoi tratti originari, che ricordano i primi anni di vita quando aveva le fattezze di una semplice chiesa di paese. Poi arrivarono i Normanni, che non vollero distruggere quell’eredità lasciata dai bizantini, ma si limitarono a dare il loro tocco personale con aggiunte e migliorie che oggi eleggono il Duomo come autentico bene architettonico di interesse nazionale.

Duomo Di Gerace. Interno della chiesa

Interno della chiesa in stile bizantino

Si tratta di una delle più grandi chiese presenti sul suolo calabrese e attira ogni giorno la curiosità di moltissimi turisti. Affascinati dalla sua aria da antico baluardo, lascia completamente estasiati i visitatori che varcano la soglia. Dentro si possono ammirare dal vivo le bellezze artistiche e stilistiche datate secoli fa.

Le opere artistiche del Duomo di Gerace

Entrando nel Duomo di Gerace si rimane colpiti dalla sua eleganza antica che si respira in ogni sua parte. Si tratta di un pezzo di storia che non ha mai perso il suo fascino. Suddivisa attraverso le sue venti colonne in granito e marmo in tre navate, è ricca di reperti di grande valore, quali monumenti funerari, manufatti preziosi o statue imponenti. Tra questi ci sono il sepolcro marmoreo dei conti Giovanni e Battista Caracciolo oppure quello di Ottavio Polizzi. L’altare maggiore, realizzato in marmo da Antonio e Giuseppe Palazzotto da Catania (architetto anche della Chiesa di San Giuliano a Catania) e Antonino Amato da Messina, risale alla prima metà del 1700 mentre la Cappella del Santissimo Sacramento è di epoca quattrocentesca, ispirata dalla volontà di Caterina Concublet, consorte del VI conte di Gerace.

Duomo di Gerace, Cappella

Cappella della Madonna dell’Itria

All’interno della cripta si può ammirare la Cappella della Madonna dell’itria, con tesori inestimabili che risalgono a diversi periodi del passato. Le sue decorazioni e i pavimenti ricordano lo stile del XVII secolo e rendono l’atmosfera del Duomo ancora più intrigante e misteriosa. Il gioiello architettonico di Gerace è uno splendido esempio di come le tradizioni si possono fondere per realizzare maestose costruzioni che diventano parte della storia di tutto il paese.

Cristina Fontanarosa

Autore: Cristina Fontanarosa

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con la voglia di scoprire sempre cose nuove e luoghi interessanti.

Il Duomo di Gerace: autentico bene architettonico ultima modifica: 2019-01-22T18:13:10+02:00 da Cristina Fontanarosa

Commenti

To Top