I REGGINI RACCONTANO REGGIO CALABRIA

itReggioCalabria

NEWS

Premio “Il viaggio turismo Enit” al film Padrenostro

Padrenostro Manifesto

Il film Padrenostro del regista Claudio Noce e girato in Calabria, ha ricevuto alla Mostra del cinema di Venezia il premio “Il Viaggio turismo enit”. Un riconoscimento che valorizza le location in cui le pellicole sono girate.

Padrenostro Slide

L’Enit, Agenzia italiana del turismo premia chi valorizza il territorio

L’Enit, Agenzia italiana del turismo da sempre impegnata nella promozione del territorio e dei luoghi italiani, alla 77a Mostra del cinema di Venezia ha premiato il film che meglio ha saputo valorizzare la bellezza dell’Italia attraverso la location scelta. Una pellicola considerata trampolino di lancio per il turismo. I film oltre che per la storia che raccontano, con la loro fotografia e le immagini da sempre hanno attratto il pubblico.

Italian Film

Da sempre il pubblico ha ricercato i luoghi visti e sognati al cinema, per poterne riassaporare le emozioni e trovarne di nuove. Così come sottolinea il presidente Enit che dichiara: “I luoghi legati al cinema sono portatori di esperienze memorabili che invogliano alla scoperta dei territori. I film sono uno stimolo alla valorizzazione delle location, valorizzazione che non è così automatica ma occorre predisporre strategie e spazi per l’accoglienza e una spinta a maturare interesse crescente per luoghi anche meno noti, visti da angolazioni e punti di vista differenti”.

Tra sette pellicole vince Padrenostro di Claudio Noce

Sette le pellicole che in lizza per il premio e che raccontano con le immagini luoghi suggestivi del Belpaese. “Le Sorelle Macaluso” di Emma Dante; “Padrenostro” di Claudio Noce; “La verità su la Dolce Vita” di Giuseppe Pedersoli; “Molecole” di Andrea Segre; “Salvatore” di Luca Guadagnino; “Lacci” di Daniele Lucchetti; “Lasciami Andare” di Stefano Mordini. A giudicare i film un team di esperti: il direttivo dell’Italian Film Commission, presieduto da Cristina Priarone che è anche direttore di Roma Lazio Film Commission.

Turism Enit
Pierfrancesco Favino protagonista di Padrenostro vince la Coppa Volpi a Venezia

Tra gli esperti anche Paolo Manera, vicepresidente Italian Film Commission e direttore Torino Piemonte Film Commission e Luca Ferrario, vicepresidente Italian Film Commission e direttore Trentino Film Commission. La scelta della commissione dopo aver visto in sala le pellicole è ricaduta su Padrenostro scritto e diretto da Claudio Noce con Enrico Audenino. Il premio è stato consegnato da Maria Elena Rossi direttrice marketing Enit. 

Padrenostro e la Calabria accogliente

Il film è prodotto da Lungta Film di Andrea Calbucci e Maurizio Piazza, da PKO Cinema & Co., e da Tendercapital Productions, società di produzione cinematografica appartenente al Gruppo Tendercapital, in collaborazione con Vision Distribution e con il sostegno della Calabria Film Commission. La pellicola racconta la storia vera di Alfonso Noce, responsabile della sezione Antiterrorismo del Lazio. Protagonista è Pierfrancesco Favino, vincitore della Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile. La storia è ambientata a ridosso dell’estate del 1976 in una Calabria accogliente e selvaggia.

Baia Di Palmi
La baia di Palmi

Tanti i luoghi toccati dalle riprese: Scilla, Palmi, il Parco Naturale della Sila con Lorica e il Lago Arvo. E ancora Caminia, Riace e il castello San Fili a Stignano. Luoghi tutti di grande fascino che attraverso l’occhio della macchina da presa appaiono ancora più suggestivi e ospitali. Il cinema quindi è un osservatore importante per raccontare la bellezza dei luoghi, e la Calabria con le sue bellezze è una protagonista d’eccezione. E speriamo che anche questo serva a rilanciare le sue bellezze e promuovere un’immagine positiva nel panorama turistico nazionale e internazionale.

Premio “Il viaggio turismo Enit” al film Padrenostro ultima modifica: 2020-09-17T07:51:51+02:00 da Gianna Maione
To Top