CULTURA EVENTI

Balliamo sul mondo, al Cilea le canzoni di Ligabue

balliamo col Musical

Cresce l’attesa per l’arrivo del musical “Balliamo sul mondo”, il 28 gennaio al Teatro Cilea di Reggio Calabria. Lo spettacolo, con i più grandi successi del cantante Luciano Ligabue, è diretto da Chiara Noschese e organizzato da Esse Emme Musica.

Balliamo Sul Mondo a Teatro

Si tratta di 20 brani riarrangiati appositamente per lo show che dopo Reggio farà tappa il primo febbraio al PalaMilone di Crotone. Il testo dello spettacolo è stato scritto dalla Noschese. Ligabue, dal canto suo, ha accolto con entusiasmo il progetto contribuendo con grande tatto e sensibilità alla stesura dei dialoghi.

Balliamo sul mondo, in scena un gruppo di amici

Il musical, diviso in due atti, è ambientato negli anni ’90 e racconta le vite di alcuni giovani che si rivedono esattamente dieci anni dopo l’ultimo Capodanno trascorso insieme nel 1989. La storia parla di questo gruppo di amici e compagni di scuola. La trama si snoda lungo i cambiamenti di questi ragazzi che rappresentano un piccolo spaccato della società.

Balliamo Sul Mondo con gli Attori del musical

C’è il timido, il bullo, la ragazza che subisce gli attacchi dei coetanei…Alcuni di loro hanno anche fondato una band, gli Orazero, la prima di Ligabue. Una polaroid sulla vita di questi adolescenti divisi tra musica, amori, scuola e progetti per il futuro.

Balliamo sul mondo, 13 attori che ballano e cantano

Balliamo sul mondo, Chiara Noschese
Chiara Noschese

Sul palco ci sono tredici attori. C’è una mamma, Brunella Platania, e gli altri sono: Bob Messini, Beatrice Baldaccini, Mario Acampa, Marianna Dalle Nogare, Brian Boccuni, Ilaria De Rosa, Michele De Paola, Mariacarmen Iafigliola, Luigi Fiorenti, Yuri Pascale Langer, Miriam Somma e Matteo Sala.

I ragazzi degli anni ‘90

Ligabue
Il cantautore Luciano Ligabue

In scena il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Tutto parte dagli anni del liceo ed in particolare dal Capodanno 1989, con la promessa di ritrovarsi 10 anni dopo nello stesso giorno. Al centro della storia questioni irrisolte, rancori e vecchie ferite da sanare.  La Noschese ha cucito abilmente addosso a ogni attore la sua particolare storia e il risultato è stupefacente.

“Non è obbligatorio essere eroi

Regista Di Spalle

Sono giovani senza la tecnologia”, ha detto la Noschese alla conferenza stampa di presentazione del musical. “Lo spettacolo parla alla parte dei giovani meno apatica. Ho proiettato su di loro tutto quello che non ero io: infatti ridono e piangono.  L’adolescenza non è solo spensieratezza”. E’ un’età difficile, di passaggio, alla ricerca del proprio progetto di vita. Di ciò che si vuole fare da grandi, tenendo ben presente che “non è obbligatorio essere eroi” come dice la Noschese, citando le stesse parole di Luciano Ligabue.

(Foto Facebook Balliamo sul mondo/ Official Page Ligabue/ Chiara Noschese)

Balliamo sul mondo, al Cilea le canzoni di Ligabue ultima modifica: 2020-01-14T06:35:57+01:00 da Raffaella Natale

Commenti

To Top