I REGGINI RACCONTANO REGGIO CALABRIA

itReggioCalabria

ANNUNCI COSA FACCIAMO

Al Gom parte la donazione del plasma iperimmune

Plasma Copertina

Il Gom ( Grande ospedale metropolitano) di Reggio Calabria avvia la donazione del plasma iperimmune. In pratica “chi è maggiorenne e ha superato l’infezione da Covid-19 da almeno 14 giorni con un tampone negativo o è in buona salute. Oppure chi ha voglia di iniziare un percorso di vita importante, come la donazione di sangue, si può rivolgere al centro trasfusionale del Grande ospedale metropolitano”.

Gom Reggio Calabria
Il Gom di Reggio Calabria

Plasma iperimmune


È quanto fanno sapere i medici del reparto di Immuematologia e medicina trasfusionale del presidio di Reggio Calabria che lanciano un appello per la donazione del sangue. I sanitari ricordano che “la donazione di emocomponenti permette anche, attraverso la raccolta del plasma iperimmune, di aiutare i pazienti Covid.

Provetta plasma iperimmune

A questo proposito è partito un importante studio sperimentale che si spera possa ottenere importanti risultati. È bene sottolineare – ribadiscono i medici del Gom – che non tutti i pazienti asintomatici hanno titoli anticorpali idonei. Al contrario, questi sono più presenti nei pazienti che hanno avuto una sintomatologia importante che ha previsto anche il ricovero”.

Il bisogno di sangue è in continuo aumento


Come è noto, il reparto del Gom è diventato punto di riferimento nazionale per la cura di numerose patologie per le quali necessitano grandi quantità di emocomponenti. Tra questi sangue, plasma e piastrine. I sanitari dell’ospedale reggino sottolineano che “i fabbisogni di sangue sono in costante aumento perché molteplici sono le categorie di pazienti che hanno continue necessità.

Provette plasma iperimmune

Tra questi gli oncoematologici, molti dei quali pediatrici, i talassemici, i chirurgici. E poi ci sono i malati cronici soprattutto anziani che, senza la trasfusione giornaliera, non hanno nessuna possibilità di superare le malattia. Oggi le patologie oncoematologiche sono la prima causa di morte nei giovani dopo gli incidenti stradali. Le terapie innovative che il nostro ospedale è in grado di proporre, danno ottime prospettive di vita. Prospettive che, al contrario, vengono annullate se manca il sangue”.

Al Gom parte la donazione del plasma iperimmune ultima modifica: 2020-11-21T11:04:28+01:00 da Maria Scaramuzzino
To Top